Vuoi ricevere le notifiche delle modifiche all'ordine, risposte in chat e nuovi messaggi?
Rifiuta
Consenti
Acquisti contactless di piastrelle
(3788)
    (160)
      Mostra
      Criteri scelti: 0
      Tutti i blog

      Guida alle detrazioni fiscali e alle agevolazioni IVA 14.04.21 Domande e risposte Sottoscrivi

      Guida alle detrazioni fiscali e alle agevolazioni IVACome funziona la detrazione fiscale per le persone fisiche nel caso degli acquisti online da siti stranieri?

      La detrazione per ristrutturazione è riconosciuta anche in caso degli acquisti online da siti stranieri. Come chiarito dall'Agenzia delle entrate con la circolare 11/2014, punto 5.5, per ottenere la detrazione è necessario che il pagamento sia eseguito mediante un ordinario bonifico internazionale (bancario o postale) che riporti il codice fiscale del beneficiario della detrazione e la causale del versamento, mentre il numero di partita Iva o il codice fiscale del soggetto a favore del quale il bonifico è effettuato possono essere sostituiti dall’analogo codice identificativo eventualmente attribuito dal paese estero. La spesa dei materiali per ristrutturazione effettuata con pagamento tramite carta di credito, invece, non è ammessa. Per maggiori informazioni è consigliabile rivolgersi al proprio consulente di fiducia, commercialista o CAF.

      È possibile applicare l’IVA agevolata sui pavimenti e sui rivestimenti?

      Secondo le norme vigenti, sulla vendita di materie prime e semilavorati, non è possibile applicare le aliquote IVA ridotte (4% e 10%). Nel caso di specie, i pavimenti e i rivestimenti rientrano in tale categoria, quindi non si applica l'IVA agevolata, ma solo quella ordinaria al 22%, se i materiali o beni sono forniti da un soggetto diverso da quello che esegue i lavori.

      Ai sensi della legge n. 457/78, all’art. 31, primo comma, lett. a), b), c) e d) le materie prime e semilavorate, necessarie per la realizzazione degli interventi di manutenzione ordinaria e di manutenzione straordinaria eseguiti su fabbricati a prevalente destinazione abitativa privata sono soggetti ad IVA con aliquota del 10% solo ed esclusivamente se sono forniti dallo stesso soggetto che esegue l'intervento di recupero ed a condizione che detti beni finiti non costituiscano una parte significativa del valore delle cessioni effettuate nel quadro dell’intervento. Perciò le semplici cessioni di piastrelle (pavimenti e rivestimenti) devono sempre essere effettuate applicando l'aliquota IVA ordinaria al 22%.

      Commenti